Archivio Bocelli 

L’Archivio Bocelli si articola in 76 voci:

1.  Carteggio di Arnaldo Bocelli di cui la Biblioteca Angelica possiede l’inventario curato da Biagia Masulli
e Laura Picchiotti.[1]
2.  Note, appunti autografi e manoscritti vari.
3.  Autografi e dattiloscritti di Bocelli raccolti in 59 buste ordinati in un unico ordine alfabetico per autore
e argomento trattati.
4.  Appunti di letteratura italiana: corso universitario per stranieri (agosto 1934); bozze della voce Italia,
Letteratura.
5.  Testi per la RAI: centoventi trasmissioni-lezioni sulla letteratura italiana dalle origini fino all’età
contemporanea. Sono presenti: in una busta schemi e appunti autografi per tali lezioni; materiale
per la prima serie di lezioni (novembre 1947 – luglio 1949); materiale per la seconda serie di lezioni
(ottobre 1949 – dicembre 1951); materiale inerente la terza serie di trasmissioni (agosto 1952 –
marzo 1953). Tali testi talvolta sono autografi e comunque sono spesso arricchiti da note autografe
di Bocelli.
6.  Per le tre Antologie curate da Bocelli, che le ha impreziosite con importanti introduzioni, esiste un
materiale eterogeneo costituito da manoscritti, dattiloscritti, bozze di stampa, appunti, note e
corrispondenza varia.
6a. Per Rugantino sono presenti: manoscritti per le Note di Rugantino affiancati da altri di Bocelli su
Baldini; estratto della Nuova Antologia su Baldini; due numeri di Pesci Rossi con la pubblicità su
Rugantino; un dattiloscritto di Rugantino con note e correzioni autografe; ritagli a stampa.
Si conservano inoltre: promemoria sul suo caso amministrativo; autografi sullo svolgimento della
collana di Tumminelli; appunto manoscritto su Storie d’armi e d’amore di Clara Ciraolo e due fogli
dattiloscritti da queste storie.
6b. Per la pubblicazione dell’antologia di Poesie di Arturo Onofri, testo nato in collaborazione con
Girolamo Comi, per la Tumminelli (1949) sono presenti: manoscritti e dattiloscritti vari; una copia a
stampa incompleta dell’opera; le schede su Onofri; scarti dattiloscritti.
6c. Per le Opere di Bonaventura Tecchi (Milano, Bompiani, 1974) si conservano: prefazione al volume in
parte autografa e in parte dattiloscritta; una copia interamente dattiloscritta.
7.  Per le Cose e ombre di uno di Carlo Stuparich: manoscritti, dattiloscritti e bozze di stampa pertinenti
all’avvertenza e all’appendice degli inediti con relativo carteggio con Giovanna Cascione Stuparich e
altri; due recensioni al libro; un articolo di Carlo Stuparich apparso sulla rivista La voce degli
     insegnanti del 1914; otto articoli alla Storia della Scapigliatura di Gaetano Mariani, pubblicata nella
collezione Aretusa n. 25; due recensioni al libro di D. Fernandez, Il mito dell’America negli
     intellettuali italiani dal 1930 al 1950, pubblicato in Aretusa n. 27.
8.  Per l’Antologia Casini: testi dattiloscritti o a stampa di Svevo, Pirandello, Panzini, Deledda, con note
e appunti di Bocelli.
9.  Per la Nuova Biblioteca Italiana, ricca di 35 volumi (1942-1949), l’Archivio contiene un programma di
edizione con relativa pubblicità uscita su Il Messaggero del 3/05/1942 e i ritagli di stampa relativi ai
testi pubblicati nella stessa collana. Inoltre si conservano: epistolario per la storia della Nuova
     Biblioteca Italiana a cui si aggiungono le note di lavoro di Bocelli; corrispondenza relativa alla
collezione Aretusa, articolata in 31 volumi (1957-1974); corrispondenza inedita relativa alla rivista
 Civiltà (1940-1943).
10. Corrispondenza relativa al numero speciale della rivista Galleria del 1955 (editore Sciascia), in
omaggio a Savarese, Lanza e Brancati; articolo autografo di Aurelio Navarria su Francesco Lanza.
11. Dattiloscritto di Gargiulo su Savarese; nove pagine autografe di autore non identificato sull’opera di
Savarese.
12. Su Panteleimon Romanof: traduzione dal russo di Umberto Barbaro; lettera dello stesso a Bocelli;
fotografia di Vittkievicz; articolo Addio all’autunno tradotto in italiano; fotocopia incompleta di una
pagina di rivista francese.
13. Su Glauco Tozzi: Lettere a mio padre,  estratto dal n. 43 di Ausonia (agosto 1950); corrispondenza
tra G. Tozzi e Bocelli a proposito della voce Tozzi sull’Enciclopedia fatta da E. De Michelis; tre
fotografie di Federico Tozzi; Lettera di G. Tozzi a Bocelli (aprile 1959).
14. Enciclopedia Treccani: estratti di quasi tutte le voci meno “Frammentismo” scritte da Bocelli.
15. Progetto di Bocelli per l’antologia Cremonese – Tumminelli e poi Casini.
16. Per il Dizionario Enciclopedico Treccani appunti autografi di Bocelli.
17. Manoscritti e dattiloscritti di Bocelli per l’appendice III della Treccani.
18. Scritti rifiutati.
19. Ritagli di riviste e giornali risalenti a periodi diversi su argomenti di varia letteratura.
20. Schede bibliografiche di lavoro non autografe di Bocelli tranne alcune, relative a indicazioni di
letteratura italiana suddivise dallo stesso Bocelli in opere generali, antologie e repertori bibliografici,
per autori.
21. Fotocopia dell’introduzione alla Roma di Baldini ed articoli vari di Bocelli esaminati da De Michelis ma
esclusi dalla Letteratura del Novecento.
22. Manoscritti e dattiloscritti di Bocelli per l’Enciclopedia Treccani e per il IV supplemento del Dizionario
Enciclopedico, nonché del Lessico Universale Italiano.
23. Elenco dattiloscritto dei giornali pubblicati clandestinamente a Roma durante l’occupazione tedesca
10 settembre 1943 – 4 giugno 1944, con relative annotazioni e materiale vario comprendente un
promemoria di Bocelli.
24. Panorami Sandron (editore): lettere dattiloscritte e manoscritte di Bocelli pertinenti la “questione
Sandron”.
25. Ritagli dell’Eco della stampa su Bocelli del 1958.
26. Bozze relative al volume di A. Baldini Ariosto e dintorni (Sciascia 1958) con acclusa lettera e nota del
14/08/1958 di Baldini a Bocelli.
27. Voci di letteratura italiana assegnate a Bocelli dalla Treccani con molti suoi autografi e bozze di
stampa.
28. Piccola agenda personale di Bocelli con annotazioni di lavoro e di incontri del 1940.
29. Recensioni e articoli per i volumi pubblicati nella Collezione Aretusa diretta da Bocelli e segnalazioni
varie apparse sui giornali sulle conferenze tenute da Bocelli ed un’intervista di Bocelli apparsa sulla
rivista Vita del 1961.
30. Due copie dattiloscritte delle 14 lezioni di Classe Unica di Bocelli sui Romanzi italiani dell’800 dal
      Manzoni al Verga; copia dattiloscritta con correzioni autografe del volumetto RAI Classe Unica n. 45
(Torino 1956) “Aspetti del romanzo italiano dell’800 dal Manzoni al Verga”; quattro dattiloscritti con
note di lettura su Nievo, Rovani, Tommaseo e Verga con il relativo opuscolo del Terzo Programma
RAI; le risposte autografe di Bocelli alle domande per le 14 lezioni suddette; un articolo a stampa
su Brancati di Cecchi corretto da Bocelli affiancato da un testo di Brancati su Verga, pubblicato su Il
      Mondo del 27/9/1955.
31. Un dattiloscritto Giaime Pintor e la letteratura della resistenza di Bocelli; un dattiloscritto originale su
G. Pintor con correzioni e avvertenza autografa di Bocelli quale apparve nel volumetto succitato; tre
pagine dattiloscritte senza firma su Pintor di autore non identificato.
32. Manoscritti e dattiloscritti inerenti alla voce enciclopedica della Treccani ItaliaLetteratura, dalla prima
1939-49 all’ultima aggiornata.
33. Appunti e note su Alvaro, Neera, Saba, schede sull’ermetismo e schede da D’Annunzio agli ermetici,
schede di libri avuti in prestito e restituiti e di libri a lui non restituiti.
34. Manoscritti e appunti vari di diversi periodi di Bocelli.
35. Dattiloscritti di Bocelli delle lezioni tenute alla radio dal 12/1/1951 al 8/3/1952 su La prosa scientifica
del ‘600; relativo opuscolo del Terzo Programma RAI ed un articolo di Angelo Romanò apparso su
Radiocorriere 20-26 gennaio 1952.
36. Spogli di riviste indicate da Bocelli per la Nuova Biblioteca Critica di Tumminelli ed un appunto
riguardante Tecchi del 1956, forse per Aretusa; schede bibliografiche.
37. Varie annotazioni di Bocelli di omaggi da fare alla stampa, per opere pubblicate nella collezione
Aretusa.
38. Dattiloscritto di Leonardo Sciascia e altri due articoli dello stesso con su scritto “no” di Bocelli.
39. Lettere di Maria Savarese, testi dattiloscritti di poesie probabilmente di Nino Savarese, una lettera di
Guglielmo Petroni.
40. Racconti dattiloscritti di Franco Matacotta (Gianfranco Azzurro?).
41. Racconti vari di Marta Cristiani con un indice dei titoli ricavato da Bocelli in data 20/7/1963.
42. Ritagli di giornali trovati nei libri di Bocelli con un’annotazione scritta di suo pugno.
43. Lettera di Giuseppe Selvaggi che invia a Bocelli degli articoli di Alessi sul divorzio.
44. Ritagli di stampa appartenenti alla collezione Aretusa (Sciascia) e manoscritti di Bocelli sui risvolti di
copertina della stessa collezione.
45. Materiale inerente ai Littoriali a cui Bocelli partecipava in qualità di Commissario.
46. Materiale di scarto della rivista Civiltà con illustrazioni; un importante articolo autografo di Luigi
Russo su Giovanni Verga; lettere di Jacopini e di Mario Missiroli; la copertina originale della
Cavalleria Rusticana di Mascagni comprendente una biografia in tedesco di Mascagni pubblicata nel
giornale Reform dell’8 maggio 1891; un ritaglio del manifesto della prima rappresentazione
assoluta ad Amburgo della Cavalleria Rusticana; programmi del Teatro dell’Opera di Amburgo;
manifesto dell’opera di Macbeth di Giuseppe Verdi.
47. Dattiloscritti riguardanti l’almanacco di Mediterranea; dattiloscritti riguardanti questioni relative al
quotidiano Il Tempo; certificati vari di Bocelli.
48. Appunti e note di Bocelli per un’eventuale pubblicazione dei suoi scritti mai portata a compimento.
49. Curriculum di Bocelli; appunti vari su voci di scrittori per il Dizionario Enciclopedico, l’Enciclopedia
Treccani e il L. U. I.
50. Due cataloghi di cui uno in bozza della Letteratura italiana storia e testi del 1951, con due fogli
manoscritti di Bocelli per un’eventuale volume a sua cura sui narratori del secondo Ottocento.
51. Materiale inerente al convegno leopardiano di Recanati del 1962.
52. Busta con materiale vario inerente ai premi Chianciano, Puccini, Fiuggi, Jovine, Ronciglione, Lo
Monaco, Colonna-Gulluni, Viterbo, con note o appunti di Bocelli e lettere di invito ed opuscolo su
 Targa dell’Amicizia 1965-66.
53. Busta con materiale inerente il Premio Carducci (1953-54, 1956-57).
54. Busta con materiale inerente il Premio Savarese (1962-1971) e il Premio Napoli (1963) con lettere
varie da parte dell’amministrazione del premio; busta bianca con quattro giornali che trattano
polemicamente del Premio Savarese (1968), assegnato a Sgorlon.
55. Busta con materiale inerente vari premi letterari (Viterbo, Bolsena ecc.); tessera del Sindacato
Nazionale Scrittori.
56. Busta con materiale inerente il Premio Villa San Giovanni; tre articoli a stampa di Antonio Delfino su
Alvaro in occasione dell’inaugurazione del monumento ad Alvaro del settembre 1975.
57. Contratti con Sciascia e relativa corrispondenza con la RAI, con Bompiani per Rugantino, con le
edizioni Tumminelli, con l’O.E.T. Sandron, ecc.
58. Articoli in morte di Bocelli; notizie sulla donazione dell’Archivio Bocelli alla Biblioteca Angelica con
fotocopia della Gazzetta Ufficiale.
59. Materiale a stampa di varie testate giornalistiche; necrologi su Bocelli e notizie sulla morte tratti da
alcuni giornali; Letteratura del Novecento (critiche e recensioni).
60. Testi a stampa di Bocelli per la pubblicazione del primo volume della Letteratura del Novecento
presso Sciascia, esaminati da De Michelis.
61. Busta contenente note di De Michelis per la stesura dei volumi Letteratura del Novecento e sei
articoli a stampa per la seconda edizione aggiornata di Letteratura del Novecento (prima serie).
62. Plico contenente: articoli di Bocelli esaminati da De Michelis sia per la pubblicazione della Letteratura
     del Novecento sia per le Posizioni critiche del Novecento; raccolta di articoli di Bocelli pubblicata
postuma a cura di De Michelis nel 1979; la voce Italia, Letteratura per l’Enciclopedia Treccani;
l’articolo su D’Annunzio di Bocelli Un romanzo, un’epoca apparso su Civiltà del 28/10/1941; articolo
su De Michelis apparso su Oggi; interviste varie; pagine dalla Nuova Antologia e Bibliografia Fascista.
63. Manoscritti; dattiloscritti di Bocelli; articoli a stampa di varie testate giornalistiche inerenti alla
questione verghiana; Lettera su Verga al Prof. Luigi Russo.
64. Segnalazioni varie su Bocelli e sulle sue collezioni, interviste, polemiche e premi letterari.
65. Recensioni su Letteratura del Novecento; articoli o segnalazioni sull’attività del critico; ritagli dell’Eco
della stampa e altri giornali; un opuscolo del Terzo Programma RAI luglio-settembre 1952;
interviste a Bocelli.
66. Cartella contenente cinque manoscritti inviati a Bocelli da: Angela Gatti, Sogni; Silvano Merolle,
Versi vari e Diario d’Arabia; Carlo Spitaleri, Versi; Giovanna Modena, da Siamo ancora vivi: il
racconto Il controllore il ladro ed io, per Il Mondo (con lettera acclusa); Leopoldo Boni Menato,
Fuochi paralleli, versi con lettera del 12/7/1961.
67. Busta contenente articoli esclusi dal volume Posizioni critiche del Novecento; un’intervista a Bocelli su
Vita del 1961; un articolo su Sinisgalli di Bocelli in Nuova Europa.
68. Busta contenente fotografie sia di Bocelli sia di altre personalità importanti scattate in occasione di
avvenimenti particolari, cerimonie, premi, inaugurazioni, talvolta accompagnate da lettere o da
ritagli di stampa; una serie di fotografie con rispettivi negativi fatte in occasione del funerale dello
stesso Bocelli.
69. Serie completa della Nuova Antologia dall’anno 1931 al 1943, più altri numeri sparsi del 1908,
1919,1927, ed altri vari dopo il 1943.
70. Annate complete della Nuova Europa (1944-1946) eccezione fatta per qualche numero (luglio 1945).
71. Raccolta degli articoli di Bocelli apparsi su Risorgimento liberale dal 1947 al 1948.
72. Raccolta quasi completa delle annate de Il Mondo (otto plichi 1949-1966).
73. Articoli di Bocelli apparsi su La Stampa dal 1963 al 1964 e dal 1966 al 1974; l’ultimo articolo di
Bocelli su Meoni – qui in fotocopia – fu pubblicato postumo il 6 dicembre 1974.
74. Raccolta dei numeri delle riviste e dei giornali in cui Bocelli è presente con i suoi articoli ed interventi.
75. Raccolta di giornali e riviste di vario genere ed argomento.
76. Bilancio della letteratura italiana – Poesia e prosa (1932-1934; 1936-1937; 1939-1941; 1949;
1954-1955); vari racconti dattiloscritti e manoscritti di Bocelli; una copia a stampa de Ludovico della
tranquillità – divagazione ariostesche di Antonio Baldini con studi di Bocelli relativi all’opera; ritagli di
giornali; testo dattiloscritto con bozza autografa di Bocelli sulla letteratura italiana nel primo
dopoguerra.

L’inventario dell’Archivio Bocelli è stato curato da Federica Pecci e Beatrice Magni.


[1] B. Marniti, L. Picchiotti, Il carteggio Bocelli: inventario, S. Sciascia Editore, Caltanissetta 1998.